fbpx
"Jonathan
News, Video Interviste

E-makers meets: Jonathan De Sciscio, come utilizzare i Social!

Nuova video-intervista di e-makers meets ai professionisti del digitale e dell’innovazione. Jonathan De Sciscio è un esperto del digitale, del mondo startup e della pubblica amministrazione. Ci parlerà di social e digitale.

Fare rete, confrontarsi, imparare e conoscere gli altri, stupirsi e stimolarsi. Ecco perché nasce e-makers meets.

Dopo i suoi studi, Jonathan fonda nel 2014 lo studio associato Doppionodo dove ha collaborato come Digital Strategist per il coordinamento dei progetti di comunicazione online. A distanza di un anno ecco l’arrivo al mondo dell’innovazione e delle Startup, partecipando all’I-Lab presso la LUISS Guido Carli. Nel dicembre 2015 comincia a lavorare in BaasBox, società attiva nel campo dello User Experience Design e dello sviluppo di progetti digitali, come Digital Strategist e come Executive Coordinator. In Baasbox ha avuto l’opportunità di lavorare a fianco di numerose Startup e di multinazionali come BNP Paribas e UNILEVER.

Da marzo a dicembre 2016 ha collaborato con Massimiliano Allegri e il suo staff per occuparsi della gestione della comunicazione online del progetto Mr. Allegri Tactics.

A ottobre 2018 un altro punto di svolta: Jonathan lascia Baasbox per entrare a far parte del Gabinetto del Sindaco del Comune di Fiumicino per occuparsi di relazioni esterne, innovazione e affari esteri. Tuttora riveste questo ruolo al servizio del suo territorio e della cittadinanza.

Durante l’emergenza Covid-19 ha creato insieme ad altri suoi amici la piattaforma open source gratuita Fiumicino a Domicilio per restare a casa e per sostenere l’economia locale via delivery.

La video-intervista

Guarda le altre interviste a Federico Belli, Massimo Temporelli Elio PalumbieriToni AugelloAndrea VenturelliPiersoft e ad Alessio Cardelli

Continua a seguirci sul nostro blog https://www.e-makers.it/blog/

"Federico
News, Video Interviste

E-makers meets Federico Belli, come avviare una startup

Nuova video-intervista di e-makers meets ai professionisti del digitale e dell’innovazione. Federico Belli è un imprenditore digitale e ci parlerà di start-up e di come avviare un’idea imprenditoriale

Fare rete, confrontarsi, imparare e conoscere gli altri, stupirsi e stimolarsi. Ecco perché nasce e-makers meets.

Quante volte avete immaginato di creare la vostra Startup? Desiderate creare nuovi modelli di business o volete semplicemente realizzare l’idea dei vostri sogni? Oggi con Federico Belli vi daremo consigli pratici, idee e suggerimenti per avviare un processo di accelerazione della propria idea imprenditoriale!

Federico Belli è un giovane che sta realizzando i propri sogni: diventa imprenditore digitale alla giovanissima età di 18 anni, ha lanciato già due società digitali.

Mentore in diversi programmi di accelerazione con Startupbootcamp e LUISS EnLabs, coltiva le sue forte passioni per la lead generation e le attività di venture capital.

Dal 2016 è Co-founder e COO (Direttore Operativo) della startup innovativa Peekaboo, una community che sostiene l’imprenditorialità giovanile.

In Peekaboo creano e gestiscono programmi di formazione online e offline, programmi di pre accelerazione per startup early stage e challenge verticali per risolvere sfide aziendali! Quindi se vuoi cambiare il mondo grazie a un’idea digitale probabilmente passerai da loro…

Advisor di due Startup nate da quei processi di accelerazioni come EasyPol e UXGO, attualmente Federico si occupa della consulenza strategica di multinazionali come Enel e Unilever.

La video-intervista

Guarda le altre interviste a Massimo Temporelli Elio PalumbieriToni AugelloAndrea VenturelliPiersoft e ad Alessio Cardelli

Continua a seguirci sul nostro blog https://www.e-makers.it/blog/

"Alessio
News, Video Interviste

E-makers meeets: parla Alessio Cardelli, come nasce un prodotto digitale!

Nuova video-intervista di e-makers meets ai professionisti del digitale e dell’innovazione. Alessio Cardelli è un UX/UI designer e ci spiegherà come nasce un prodotto digitale e quali caratteristiche deve avere per ottenere successo

Fare rete, confrontarsi, imparare e conoscere gli altri, stupirsi e stimolarsi. Ecco perché nasce e-makers meets.

Alessio Cardelli fa un lavoro che rientra nei mestieri con nomi strani e misteriosi: UX/UI designer. Uno di quei mestieri digitali di grande innovazione e tecnologia, che ci collega al futuro. Ma che cos’è un UX/UI designer?

L’UX Design (User Experience Design) comprende quei processi rivolti ad aumentare la soddisfazione degli utenti migliorando la facilità di navigazione delle pagine web. Il termine è stato coniato negli anni ‘90 per indicare un insieme di aspetti che riguardano l’interazione con un prodotto o servizio.

L’UX Design, dunque, “detta le regole” per la corretta implementazione delle funzioni e degli elementi che un sito o un’app dovrebbero avere per incontrare il gradimento del pubblico.

L’UI design (User Interface Design) è la “costola visual” dell’UX design e comprende essenzialmente il modo con cui il prodotto web si presenta, in primis l’interfaccia dal punto di vista visivo

Per sintetizzare un UI designer si occupa di disegnare fisicamente le interfacce di utilizzo di un prodotto, quindi si dedica al vestito mentre l’UX designer pensa alla struttura.

La sua carriera si avvia come progettista nel 2008, cominciando dal mondo dell’architettura e dell’edilizia per poi passare al design di interni, design industriale e visualizzazione e modellazione 3d, fino al mondo dell’esperienza di prodotti digitali.

Nel 2013 crea uno studio associato insieme a 3 professionisti di settore offrendo servizi di design e comunicazione digitale a decine di realtà locali, creando una rete di oltre 50 partner.

Dal 2015 lavora in Baasbox, una startup diventata oggi azienda affermata, che offre servizi di strategia, design e sviluppo ad aziende di varie dimensioni e varie industry. In Baasbox Alessio è responsabile del team di Product Design digitale.

Se siete UX/UI designer o altre figure professionali del mondo digitale, scrivetegli per consigli pratici, news e “chicche” sul Digital Product Design con focus su strategia, metodologie e usabilità.

La video-intervista

Guarda le altre interviste a Massimo Temporelli Elio PalumbieriToni Augello, Andrea Venturelli e a Piersoft

Continua a seguirci sul nostro blog https://www.e-makers.it/blog/

"Francesco
News, Video Interviste

E-makers meeets: parla Piersoft, come funzionano i dati?

Nuova video-intervista di e-makers meets ai professionisti del lavoro e dell’innovazione. Francesco “Piersoft” Paolicelli è un super esperto di dati e ci parlerà del loro utilizzo, dei rischi e delle loro potenzialità

Fare rete, confrontarsi, imparare e conoscere gli altri, stupirsi e stimolarsi. Ecco perché nasce e-makers meets.

Francesco “Piersoft” Paolicelli è un mago dei dati, un Data Analyst. Cioè? È un professionista, con una serie di skill che permettono alle aziende di analizzare, aggregare i dati per creare nuovi modelli di business e generare vantaggio competitivo sul mercato. Le sue analisi trasformano i dati in informazioni comprensibili. Semplice no?

Oggi i dati sono il nuovo petrolio, ormai lo sappiamo tutti, anche quando li concediamo navigando su internet o sui social. Ma chi li possiede deve interpretarli, ed ecco che entrano in gioco quelli come Piersoft.

Formatore e consulente per le politiche di OpenGov e OpenData per le Pubbliche Amministrazioni, Francesco Paolicelli ha collaborato con la Task Force per l’Agenda Digitale della Regione Basilicata, con FormezPA per realizzare il portale OpenData Sicilia e con i Comuni di Matera, Lecce, Francavilla Fontana, Terlizzi, Galatone.

Esperto formatore per il coding negli Istituti scolastici italiani, è docente alla LUM per il Master MASIC Public and Innovation Management – Smart City e MACHM Culture and Heritage Management.

Attivista digitale su OpenStreetMap e sviluppatore Telegram, civic hacker, fa parte del direttivo di Wikitalia e del TEDxMatera come speaker.

Durante l’emergenza Covid-19 il suo sito in riferimento alla mappa del coronavirus ha raggiunto un traffico attivo di 97 milioni di utenti.

La video-intervista

https://www.youtube.com/watch?v=K5dkRkeoK8M

Guarda le altre interviste a Massimo Temporelli Elio PalumbieriToni Augello e ad Andrea Venturelli

Continua a seguirci sul nostro blog https://www.e-makers.it/blog/

"Andrea
News, Video Interviste

E-makers meets: parla Andrea Venturelli, come creare un contenuto digitale

Nuovo appuntamento con le video-interviste e-makers meets ai professionisti del lavoro e dell’innovazione. Andrea Venturelli è un content creator e ci parlerà di creatività, applicata a video e podcast

Fare rete, confrontarsi, imparare e conoscere gli altri, stupirsi e stimolarsi. Ecco perché nasce e-makers meets.

Nel 2008 all’età di 15 anni, Andrea Venturelli ha aperto un canale YouTube che ha totalizzato 10 milioni di views. Sono passati dodici anni e ora video e social media sono diventati il suo lavoro.

Content Designer specializzato nella produzione di contenuti per i Social Media, Andrea collabora con Start-up, Agenzie Creative e Brand Internazionali come: Adidas e Alitalia, American Express e Aperol Spritz, Armani e Barilla. Ancora BMW e Campari, Corona, Etro, Footlocker EU, Hewlett-Packard, L’Oreal, McArthurGlen, Peroni, Pandora, SKY, Universal Music Italia e Vodafone.

Da settembre 2018 conduce ogni settimana il Podcast “Studio” per ispirare le persone a creare un impatto positivo nel mondo attraverso la loro creatività. Molti sono stati gli ospiti del “salotto azzurro” condotto da Andrea, dal divulgatore scientifico Massimo Temporelli a Marcello Ascani, da Germano Lanzoni de “il Milanese Imbruttito” a Luca Cresi Ferrari (Marketers). I risultati sono stati davvero notevoli: +350k views su YouTube e +40k downloads su Spotify e Apple Podcast.

La prima volta volta che abbiamo ascoltato il Podcast Studio ne abbiamo apprezzato sicuramente la qualità eccellente, sotto tanti punti di vista: la scelta della musica, il suono della voce e la ricercatezza degli ospiti che arricchiscono le persone di ottimi contenuti e utili suggerimenti.

Tra dicembre 2018 e febbraio 2019 è stato anche Content Creator di uno dei portali di tecnologia più seguiti : HD Blog, trattando temi quali dipendenza da smartphone e obsolescenza programmata.

La video-intervista

Guarda le altre interviste a Massimo Temporelli Elio Palumbieri e a Toni Augello

Continua a seguirci sul nostro blog https://www.e-makers.it/blog/

"Toni
News, Video Interviste

E-makers meets: parla Toni Augello

Nuovo appuntamento con le video-interviste e-makers meets ai professionisti del lavoro e dell’innovazione. Toni Augello è un digital strategist e ci parlerà della digital transformation nel lavoro, legato allo smartworking e agli spazi di coworking

Fare rete, confrontarsi, imparare e conoscere gli altri, stupirsi e stimolarsi. 

1,2,3! Siamo alla terza intervista: questa volta vi presentiamo Toni Augello. Web marketing manager & digital strategist per enti, associazioni ed imprese, Toni è docente di digital storytelling presso Dot academy a Milano e gli ITS della Regione Puglia. Nel 2016 ha fondato la web school InnovAttiva, per formare le nuove figure professionali legate al web. La scuola si è trasformata ben presto in un’agenzia di web marketing. Per Puglia Expò svolge il ruolo di social media manager, trovando del tempo anche per scrivere su Amazing Puglia.

Toni Augello, digital strategist, proviene da una formazione in un altro campo di studi. Dottore in giurisprudenza, abilitato alla professione forense, si è specializzato tra il 2014 ed il 2015 in gestione delle risorse umane, innovazione organizzativa e welfare aziendale, con il corso di Specializzazione di Italia Lavoro presso l’Assessorato al Welfare della Regione Puglia.

Appassionato di processi socio-culturali, è esperto nella gestione di strategie di team work e coworking. Dal 2010 è cultural manager dei Laboratori Urbani Artefacendo di San Giovanni Rotondo, project manager del laboratorio di start-up “Missione Futuro”, della call for mapping per cervelli in fuga “Capitanata Chiama” e del laboratorio enogastronomico “Colto e mangiato”. Nel 2019 ha fondato il Coworking Artefacendo.

La video-intervista

Guarda le altre interviste a Massimo Temporelli e a Elio Palumbieri

Continua a seguirci sul nostro blog https://www.e-makers.it/blog/

"Elio
News, Video Interviste

E-makers meets: parla l’Avvocato Elio Palumbieri

Nuovo appuntamento con le video-interviste e-makers meets ai professionisti del lavoro e dell’innovazione. L’avvocato Elio Palumbieri ci parlerà delle ultime novità tecnologiche nel settore dell’agrifood

Fare rete, confrontarsi, imparare e conoscere gli altri, stupirsi e stimolarsi. 

Startup dell’agrifood, innovazioni nella produzione agroalimentare, blockchain per tracciare i prodotti, differenze tra e-commerce e marketplace. Sono questi i temi trattati durante l’intervista dall’esperto Elio Palumbieri, per e-makers. Lui che nella vita si occupa di diritto agroalimentare.

Tra i fondatori dello Studio SAFEGreen con sede a Roma, Milano, Bari e Trento, è avvocato presso la Law Boutique Palumbieri e presidente della Scuola di Alta Formazione Agroalimentare. Interessato al mondo del diritto agrolimentare sin dai primi studi universitari, ha scelto questa specializzazione per passione. Ama contaminare la passione per il mondo del cibo con quella per l’imprenditorialità nel settore del food, cercando continuamente nuove soluzioni giuridiche ai problemi di sempre: etichettatura, igiene e sicurezza, trasporto, comunicazione del prodotto, commercializzazione e internazionalizzazione.

Oggi cerca di diffondere l’idea del “Giurista di Filiera Agroalimentare“, anche tramite corsi appositamente organizzati e pubblicazioni, tenendo seminari e convegni tra cui si segnalano il seminario “etichettatura del prodotto alimentare” presso il Balab – Università di Bari e il seminario “The relationship between food culture and food law” presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Ma non solo, insieme ad avvocati del foro di Bari e di Trento ho fondato l’APS “Alta Formazione Agroalimentare” per il quale insegna foodlaw nel team interdisciplinare di 19 docenti provenienti da diverse zone d’Italia.

Particolarmente attento alla comunicazione in ambito giuridico, ha collaborato con riviste come Agrinews e Close-Up Engineering. A febbraio 2020 ho pubblicato il volume “Riqualificare le filiere agroalimentari“, scritto insieme agli Avvocati Felice e Zortea per Wolters Kluwer.

La video-intervista

guarda la prima intervista a Massimo Temporelli

continua a seguirci sul nostro blog https://www.e-makers.it/blog/

"Massimo
News, Video Interviste

E-makers meets: parla il Fisico Massimo Temporelli

E-makers presenta il nuovo format di video-interviste a professionisti del mondo digital e dell’innovazione tecnologica: partiamo da Massimo Temporelli.

Fare rete, confrontarsi, imparare e conoscere gli altri, stupirsi e stimolarsi. Ecco perché nasce un nuovo format: “e-makers meets” non potevamo che iniziare con il botto! Con grande piacere abbiamo intervistato uno dei massimi esperti di Tecnologia e Innovazione del nostro paese, Massimo Temporelli!

Fisico, divulgatore scientifico, presidente e co-founder di “The FabLab”, dal 2013 dirige la collana scientifica Microscopi (Hoepli). Si occupa di antropologia e tecnologia, adora la società e l’evoluzione della specie.
Ha partecipato come speaker ai TEDx di Firenze e di Torino, possiamo seguirlo su Amazon TV con X-Makers, su Rai Scuola Memex (2016), su Rai Due Detto Fatto (2017) o su Rai Scuola ToolBox (2019). E possiamo anche ascoltarlo nel suo appassionato podcast F***ing Genius.
Per leggerlo ecco i suoi ultimi libri: Innovatori! (2016), 4 punto 0 (2017)e Leonardo Primo Designer (2019), tutti pubblicati da Hoepli.

In questo primo appuntamento con “e-makers meets” abbiamo discusso su vari temi tra cui rivoluzioni antropologiche e sociali, L’importanza della tecnologia per l’animale uomo, vera arma per “difendersi” ed evolversi in natura e come le nuove tecnologie vanno pari passo all’evoluzione di noi Homo Sapiens.

Si pone l’attenzione anche su un tema vicinissimo a Temporelli: la Stampa 3D, la conversione dell’artigianato tradizionale in quello digitale, conversione dell’atomo in byte.

C’è stato modo di poter discutere anche dei Fab Lab, del loro altissimo potenziale in ambito imprenditoriale, didattico e del fondamentale impatto in termini di ecosostenibilità. Della possibilità infinite dell’industria 4.0 che aumenta le possibilità di innovazione che emerge dall’incontro virtuoso di più forze, strettamente interconnesse. Non è sufficiente adottare un nuova tecnologia o sperimentare un nuovo modello di revenue per produrre innovazione. Occorre che le forze congiunte coesistano e concorrano a trasformare profondamente la struttura dei nuovi luoghi di lavoro.

La video-intervista

continua a seguirci sul nostro blog https://www.e-makers.it/blog/

Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from Youtube
Vimeo
Consent to display content from Vimeo
Google Maps
Consent to display content from Google
Spotify
Consent to display content from Spotify
Sound Cloud
Consent to display content from Sound